Tag Archives: Pippi calzelunghe

Pippi Langstrump versus Peter Pan

9 Ago

Indubitabilmente, preferisco lei. Pippilotta Viktualia Rullgardina Krusmynta Efraimsdotter Långstrump, ovvero Pippi Calzelunghe. Personaggio creato dalla fantasia della scrittrice svedese Astrid Lindgren: in realtà, il nome del personaggio fu inventato dalla figlia Karin e questa stranezza spinse la madre a cucire delle storie fuori dal comune sul quel nome bizzarro.

L’importanza di Pippi è nella disobbedienza agli adulti senza mancare però di rispetto alle persone più care, quindi sempre attenta a dimostrarsi altruista nei confronti dei coetanei. Non è la tipica ragazzaccia, è una bambina di 9 anni indipendente, ribelle, stralunata e non va scuola. Vive  nella Villa Villacolle con una scimmietta e un cavallo a pallini neri. Orfana di madre e con un padre lontano nei Mari del Sud, ha una forza sovrannaturale ed elargisce a chi lo merita monete d’oro che custodisce in un baule.

Lei è sulla Terra, altro che Isola che non c’è. Ma combatte, come Peter Pan, i pirati per salvare la vita di sua padre prigioniero del cattivo con la benda nera Blood-Svente.

Peter Pan è molto più edulcorato, il bambino che non vuole crescere e vola via in un mondo immaginario tra pirati, sirene e fate. E’ un invito a sognare, e questo è lodevole, ma allo stesso tempo  ingannevole perché spinge bimbi smarriti ad evadere dalla realtà, li aiuta a defilarsi quando il mare della vita è in burrasca; insomma, la sua è diventata una sindrome.

Pippi è l’esempio concreto di una determinazione femminile senza precedenti. Le brillanti soluzioni che la bambina dai capelli rossi ottiene per se stessa e per gli altri sono molto più vicini ai bisogni concreti della vita terrena. Anche se colleziona una figuraccia dietro l’altra. Ma senza mai abbattersi d’animo.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: