Tag Archives: jazz

TOM WAITS

26 Set

1.

Lowdown

 

2.

the piano has been drinking

3.

I don’t wanna grow up

4.

Ol’ ’55

God’s Away On Business

12 Lug

I’d sell your heart to the junkman baby
For a buck, for a buck
If you’re looking for someone
To pull you out of that ditch
You’re out of luck, you’re out of luck

The ship is sinking
The ship is sinking
The ship is sinking
There’s leak, there’s leak,
In the boiler room
The poor, the lame, the blind
Who are the ones that we kept in charge?
Killers, thieves, and lawyers

God’s away, God’s away,
God’s away on Business. Business.
God’s away, God’s away,
God’s away on Business. Business.

Digging up the dead with
A shovel and a pick
It’s a job, it’s a job
Bloody moon rising with
A plague and a flood
Jain the mob, jain the mob
It’s all over, it’s all over, it’s all over
There’s a lick, there’s a lick,
In the boiler room
The poor, the lame, the blind
Who are the ones that we kept in charge?
Killers, thieves, and lawyers
God’s away, God’s away, God’s away
On Business. Business.
God’s away, God’s away,
On Business. Business.

Goddamn ther’s always such
A big temptation
To be good, To be good
Tere’s always free cheddar in
A mousetrap, baby
It’s a deal, it’s a deal
God’s away, God’s away, God’s away
On Business. Business.
God’s away, God’s away, God’s away
On Business. Business.
I narrow my eyes like a coin slot baby,
Let her ring, let her ring
God’s away, God’s away,
God’s away on Business.
Business…

Traduzione (non è mia)

Venderei il tuo cuore al robivecchi baby per un dollaro, per un dollaro

Se cerchi qualcuno che ti tiri fuori da quel fango caschi male, caschi male

La nave affonda già

(…)

C’è una falla, c’è una falla nella sala delle caldaie

Poveri, storpi, ciechi

E a chi ci siamo affidati?

Assassini, ladri e avvocati

Dio è in viaggio, Dio è in viaggio

Dio è in viaggio d’affari. Affari.

(…)

Dissotterrare i morti con pala e piccone

è un lavoro, è un lavoro

Sorge una luna color sangue: sciagure e alluvioni

Entra nella squadra, entra nella squadra

E’ tutto finito, è tutto finito, è tutto finito

C’è una falla, c’è una falla nella sala delle caldaie

Poveri, storpi, ciechi

E a chi ci siamo affidati?

Assassini, ladri e avvocati

Dio è in viaggio, Dio è in viaggio

Dio è in viaggio d’affari. Affari.

(…)

Santo Dio c’è sempre questa gran tentazione

Essere buoni, essere buoni

C’è sempre tanto formaggio gratis nella trappola dei topi

E’ un contratto, è un contratto

Dio è in viaggio, Dio è in viaggio

Dio è in viaggio d’affari. Affari.

Stringo gli occhi come fessure per le monete

Lasciala bussare, lasciala bussare

Dio è in viaggio, Dio è in viaggio

Dio è in viaggio d’affari. Affari…

Hiromi Trio Project

20 Set

Play it, Tom

9 Set

E.S.T.

21 Ago

Esbjorn Svensson, pianista svedese, fondatore del trio jazz che porta il suo nome nell’acronimo E.S.T.

Svensson, dopo aver ottenuto numerosi riconoscimenti, perde la vita in un incidente subacqueo, nel 2008, a soli 44 anni lasciando moglie e due figli.

Uno strano frutto

16 Ago

La canzone Strange Fruit, il cui testo come anche la musica sono di Abel Meeropol (scrittore, compositore e attivista politico), ha rappresentato una delle più forti denunce contro il razzismo e il linciaggio nei confronti della comunità afroamericana negli anni dell’apartheid statunitense. Il brano fu portato al successo grazie alla voce di Billy Holiday che la eseguì in pubblico al Cafè Society di New York nel 1939. Lo strano frutto di cui si parla nel testo si riferisce al corpo di un nero che penzola da un albero.

“Southern trees bear strange fruit,
Blood on the leaves and blood at the root,
Black bodies swinging in the southern breeze,
Strange fruit hanging from the poplar trees.

Pastoral scene of the gallant south,
The bulging eyes and the twisted mouth,
Scent of magnolias, sweet and fresh,
Then the sudden smell of burning flesh.

Here is fruit for the crows to pluck,
For the rain to gather, for the wind to suck,
For the sun to rot, for the trees to drop,
Here is a strange and bitter crop.”
(Gli alberi del sud hanno uno strano frutto,
Sangue sulle foglie e sangue alle radici,
Corpi neri oscillano nella brezza del sud,
Uno strano frutto appeso ai pioppi.

Scena pastorale del prode sud,
Gli occhi sporgenti e le bocche contorte,
Profumo di magnolia, dolce e fresco,
Poi l’improvviso odore di carne che brucia.

Ecco il frutto che i corvi beccano,
Che la pioggia coglie, che il vento succhia,
Che il sole fa marcire, che gli alberi fanno cadere,
Ecco un raccolto strano e amaro.)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: