Tag Archives: cinema

30 years ago

6 Dic

Pink Floyd – the great gig in the sky

marty-feldman-comedian

Led Zeppelin – stairway to heaven

David Bowie – heroes

 

I won’t eat anything that has intelligent

life, but I’d gladly eat a network

executive or a politician.

(Marty Feldman)

Annunci

Buzz Off

5 Lug

Le stagioni di Pripjat’

24 Giu

Ho sentito parlare di un film horror sulla tragedia di Chernobyl. Una stronzata di cattivo gusto che le vittime di quell’episodio storico gravissimo non meritano affatto. Ricordo i bambini ucraini venuti in Puglia, nelle località di mare, come quella in cui ho vissuto per 18 anni. E ricordo una bambina bellissima che si chiamava Vitalina Pallamar portata in famiglia per salvarla dalle radiazioni. Il fratello minore morì di leucemia. La città di Pripjat’ fu totalmente evacuata, è stata la città più colpita dalle radiazioni. Una città fantasma. Non ho più saputo nulla di Vita.

Hedy Lamarr: fascino e genialità

27 Set

Hedy Lamarr (Hedwig Eva Maria Kiesler 1913-2000) era l’attrice più bella di Hollywood. E una scienziata di prim’ordine. Nata a Vienna da una famiglia dell’alta borghesia ebraica, venne iniziata al cinema e al teatro negli anni venti a Berlino. Lasciò per questo la facoltà di Ingegneria dove otteneva eccezionali risultati grazie alla sua intelligenza. Il suo primo film, scandaloso per l’epoca per una scena di nudo integrale, il primo della storia del cinema, fu Estasi. Il suo primo matrimonio con un fabbricante di armi, Fritz Mandl, fu un disastro: una volta, per sfuggire al marito, dedito al suo pedinamento, entrò in un peep-show.

Nel ’37 fuggì a Parigi e poi in America dove conobbe durante il viaggio il boss della MGM, Louis B. Mayer. Nel mondo del cinema ha ottenuto grandi successi e numerosi amanti tra cui David Niven, Charlie Chaplin, Billy Wilder. E fu sessualmente tentata da una ballerina di nome Marcia. Famosa per film come Dalila e Sansone, Algiers, Disonorata. 

Sposò il compositore d’avanguardia ed endocrinologo George Antheil. Con questi inventò e progettò il frequency hopping spread spectrum: un sistema per radiocomandare i siluri a distanza nella guerra contro il nazismo. Il sistema fu accantonato dalla Marina degli Stati Uniti, ma in futuro si rivelerà importante nella crittografia e nel funzionamento dei cellulari e del wireless.

Nel 1966 fu arrestata per furto nei grandi magazzini May e si giustificò che la sera precedente aveva visto il film L’uomo del banco dei pegni che racconta la cupa storia di un uomo (interpretato da Rod Steiger) sopravvissuto all’Olocausto: un film che aveva portato a galla le sue origini ebraiche tenute sempre nascoste.

Era una donna bellissima, folle e terribilmente infelice a detta del suo agente. Morirà nel sonno in Florida, ma le sue ceneri verranno cedute alla selva viennese. Ebbe tre figli, uno fu ripudiato.

Se volete scoprire molto di più della sua storia vi consigliò l’eccellente Hedy Lamarr. La donna gatto. Le sette vite di una diva scienziata di Edoardo Segantini.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: