Mauvaise Pensée

12 Set

L’uomo è un mostro. Tutto il suo ingegno si prodiga nel difendere ed esagerare la propria mostruosità. In virtù del suo potere di distruzione, è il re della creazione. L’uomo può creare solo a spese della creazione.

***

Translate by Antonio Occulto

Man is a monster. All his talent strives to defend and exaggerate his own monstrosity. By virtue of his power of destruction, he is the king of creation. Man can create only at expense of creation.

Paul Valéry

***

photo by Robert and Shana ParkeHarrison

Annunci

12 Risposte to “Mauvaise Pensée”

  1. iraida2 settembre 12, 2012 a 5:42 pm #

    L’uomo, però, conosce modi meno cruenti per essere creativo, dovrebbe “sentire” un po’ di più e “pensare” un po’ di meno. Non trovi?

    • occultoantonio settembre 12, 2012 a 6:37 pm #

      La citazione, anche se può sembrare provocatoria, penso vada letta in modo più ampio. Cioè, quello che dici è giusto e solo un uomo abbietto potrebbe non condividerlo, ma Valéry forse evidenzia qualcosa in più, più intimo ma altrettanto disumano. Prendiamo l’arte: il processo di distruzione è essenziale, molti artisti devono imparare a distruggere e non solo creare; ci sarebbero meno croste, meno superficialità e una qualità più alta della creazione e della propria dignità. In fondo, la creazione è una trasformazione. In tal senso, l’uomo come artista ha perso molto nell’era dell’arrivismo e del pressapochismo. Nella vita di tutti i giorni, l’uomo comune o l’umanità usano questo potere a servizio della cecità, della commiserazione e del qualunquismo. Sono troppo pessimista? 🙂

    • iraida2 settembre 12, 2012 a 6:52 pm #

      Se “distruggere” vuol dire sviluppare originalità nell’atto creativo, sono completamente d’accordo. Equivale ad “uccidere il padre” che altro non è che il processo di emancipazione da tutto ciò che ci ha preceduto, atto doveroso per la crescita individuale.
      Io credo comunque che, come scrive Lois, il pensiero di Valéry vada contestualizzato per coglierne il senso più profondo.
      Comunque non sei pessimista. Mala tempora currunt! 🙂

      • occultoantonio settembre 12, 2012 a 7:03 pm #

        “Ci fu una generazione che volle rispondere a tutto. Allora gli chiesero e dovette rispondere di tutto.”
        Erri De Luca
        p.s.: un abbraccio da un quasi quarantenne disilluso 🙂

      • lois settembre 12, 2012 a 8:06 pm #

        È proprio vero Mala Tempora Currunt caro Antonio come dice Iraida, anche io sono per i quaranta e sono disilluso da tutto quello che vedo, sento e leggo. L’uomo è sempre al bivio senza mai peró propendere per la giusta scelta e la difficoltà morale dei tempi ci induce ad un pessimismo crescente! Ma dopo la tempesta dovrebbe (di solito è così!) giungere il sereno, o almeno si spera.

  2. lois settembre 12, 2012 a 5:52 pm #

    Paul Valery è stato uno dei grandi poeti, ma molte delle sue creazioni nascono tra un secolo e l’altro, tra la fine della bohème e l’inizio dell’annus horribilis e i suoi pensieri sono legati a quell’avvicendarsi di momenti devastanti (anche se in qualche modo praticamente li possiamo estendere fino ad oggi), però concordo con Iraida, se l’uomo si impegnasse a “sentire” un po’ di più, probabilmente riuscirebbe ad essere un creatore più umano e non solo di mostruosità.

    • occultoantonio settembre 12, 2012 a 7:07 pm #

      Concordo con te, ma ho la sensazione che l’uomo sia a un bivio con entrambe le biforcazioni interrotte. Grazie per il tuo commento.

  3. drawandshoot settembre 12, 2012 a 6:08 pm #

    Very thought provoking.

  4. Adamo di Compagnia settembre 13, 2012 a 3:05 pm #

    … ed esserne in credito, per la palingenesi.

  5. labambinacolpalloncino ottobre 27, 2012 a 7:11 am #

    Sono ripassata su questo post per caso e solo adesso faccio caso alla foto… Robert and Shana ParkeHarrison. Proprio ieri ho avuto modo di vedere nel dettaglio il loro lavoro e postarlo su re:fotograficart. Con Marta, tramedipensieri commentavo che la mia impressione (il messaggio che mi è arrivato del loro lavoro) è che che forse la natura sopravviverà all’azione dell’uomo ma molto difficilmente l’uomo sopravviverà a sé stesso.
    http://refotograficart.wordpress.com/2012/10/26/photographers-robert-and-shana-parkeharrison/

    • occultoantonio ottobre 27, 2012 a 7:30 am #

      Su questo non ci sono dubbi – mi piacciono molto le composizioni fotografiche di questa coppia di artisti. grazie per il link.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: